Stefano De Martino su Belen: “Ora ho capito che l’amore vero fa impazzire”

Dopo tante parole spese su di loro, finalmente anche Stefano De Martino parla di Belen e del suo amore

Stefano De Martino non si è mai espresso molto sulla sua storia d’amore con Belen Rodriguez. Nonostante gli innumerevoli gossip che vedono la coppia perennemente sulla cresta dell’onda, il ballerino ha preferito viversi la sua storia d’amore in silenzio. Oggi però Stefano De Martino racconta a vanity Fair la sua Belen e dice: “Non sono mai stato così dipendente da qualcuno”. Stefano racconta di lavorare da quando aveva 15 anni: parcheggiatore, fruttivendolo, cameriere. Poi finalmente arriva il talent Amici, la trasmissione galeotta che gli ha fatto conoscere Emma Marrone prima e Belen Rodriguez dopo. “Se una cosa mi piace, me la prendo” racconta Stefano, “È andata così anche con Belen”.

 

 

Stefano De Martino racconta i primi momenti, quando ancora fidanzato con Emma Marrone, ha conosciuto Belen: “non mi fece nessun effetto. Ma perché non avevo avuto modo di conoscerla”. Poi però tutto si stravolge e il ballerino scopre, lavorandoci accanto, che la showgirl era tutto tranne quello che si aspettava: “simpatica, disponibile, non è pesante, trasmette serenità. All’inizio ero diffidente, ma quando ho smesso di sfidarla e ci siamo iniziati a conoscere, ho perso la testa”.
Di tutte le parole spese sulla sua relazione con Belen, Stefano dice: “Mi fanno ridere certi commenti, tutti parlano come se non sapessero che cos’è un colpo di fulmine”. E sulle dichiarazioni di Emma che diceva di non aver mai amato lui, ma l’idea che aveva di lui, Stefano racconta: “Siamo stati insieme tre anni, mi aveva in casa, non ero un’idea, ero reale. Però è vero che non avevo per lei le stesse attenzioni che ho per Belen. Ora ho capito che l’amore vero fa impazzire”.
Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>