Sara Tommasi, parla la madre

Sara Tommasi, malgrado le sue forme conturbanti, è ormai diventata un fantasma. Dopo le dichiarazioni dell’imprenditore del porno Federico De Vincenzo per cui la labirintica smutandata sarebbe fuggita dall’autogrill in stato confusionale, arriva una secca smentita di Cinzia Cascianelli, la madre di Sara. La dichiarazione avviene addirittura a mezzo comunicato stampa: “In relazione all’incredibile racconto di Federico De Vincenzo circa il fatto che, mentre la conduceva a Firenze, mia figlia Sara, sarebbe fuggita a Lodi per ricomparire in un autogrill, preciso che le affermazioni di De Vincenzo sono totalmente inventate, perché, Sara era con me ed il padre e Federico ne era perfettamente al corrente. Non ha fatto altro che tempestarla di telefonate, per spingerla, nonostante il suo stato di salute, ad andare allo spettacolo del 30 giugno a Firenze”.

Il sito del settimanale Oggi afferma che Sara Tommasi si troverebbe da giovedì in montagna con la famiglia e avrebbe deciso di non presentarsi alla serata promozionale di Firenze con Federico De Vincenzo, malgrado avesse già firmato l’impegno. Sara si è pentita di aver dato il meglio di sé nel film prodotto da De Vicenzo e teme che la sua esperienza nel mondo del cinema a luci rosse possa avere conseguenze devastanti sulla sua vita e soprattutto sulla sua carriera. I rumor vogliono che l’aspirante pornostar redenta sia ormai allo sbando e sottoposta a ferrea terapia farmacologica.

Sara Tommasi, dice Federico De Vincenzo in un’intervista al sito Blogosfere, per il film ha ricevuto un cachet decisamente più alto di quello di una normale pornoattrice. Il produttore afferma che lo scabroso video uscirà il sei luglio, inizialmente era stato detto il sette, e che tutto a livello contrattuale è a norma di legge. Sara ha firmato tutte le liberatorie del caso e anche se lo volesse De Vincenzo non potrebbe stoppare l’uscita del film, perché lui è il produttore ma la distribuzione è in mano a un’altra società. Forse la tormentata showgirl si è pentita troppo tardi.

fonte: http://gossip.virgilio.it

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>